Come il design si difende dall'incertezza: le strategie per incrementare il business grazie al digital

Al via il Salone del Mobile dal 18 al 23 aprile 2023

Dalle vendite durante le dirette sui social all’uso di sistemi di intelligenza artificiale e realtà aumentata, il mondo digitale è in continua evoluzione per declinarsi secondo le necessità dei consumatori. In occasione del Salone del Mobile 2023 gli ecommerce specialist di Calicantus condividono le principali tendenze e strategie per affrontare il periodo di incertezza economica per il settore del Mobile, che ha registrato un aumento delle vendite online del 30% negli ultimi anni in Italia. 

Le difficoltà affrontate dall’industria del mobile e del design

Il Salone del Mobile si appresta ad aprire le porte, dal 18 al 23 aprile a Milano, questa volta in un contesto caratterizzato dal cambiamento e dall’incertezza globale. Inflazione, guerra, rincari di beni energetici e delle materie prime sono ricaduti sui consumi e incidono significativamente sulle abitudini e driver di acquisto degli italiani. Allo stesso tempo le imprese hanno dovuto adeguarsi a crisi finanziarie e politiche, facendosi carico di numerose difficoltà che hanno richiesto flessibilità, duro lavoro e grande resilienza: “La forte domanda di materie prime iniziata nel ‘21 e la guerra ancora in corso – spiega Claudio Feltrin, presidente di FederlegnoArredohanno innescato la carenza di alcuni materiali con conseguente innalzamento dei costi, acuitosi nel 2022.”

I trend del mondo digitale per restare competitivi sul mercato

In questo scenario diventa quindi importante conoscere i principali trend globali e nazionali che caratterizzano le vendite. Per rimanere al passo con le tendenze del mondo digitale, Calicantus espone le più significative strategie per rispondere con proattività, trovando una via d’uscita in un momento storico delicato.

Attualmente tra i mercati europei tra i più redditizi per l’e-commerce, con una previsione di crescita media degli acquisti e delle vendite online del 57% all’anno fino al 2028, l’Italia sta rapidamente abbracciando i servizi online e digitali, il cui valore è stimato in aumento in scala mondiale: l’ecommerce – da 47 miliardi di dollari registrati nel 2021 – dovrebbe raggiungere gli 85 miliardi entro il 2025. Il comparto che si sta maggiormente sviluppando è attualmente il B2C, ma il B2B sta progredendo: gli esperti sostengono che entro il 2028 sfiorerà un fatturato di 18,97 trilioni di dollari.

La Customer Experience al centro

Secondo un report di Design Diffusion, in Italia le vendite online del settore arredamento sono cresciute del 30% negli ultimi anni, confermando che saranno sempre più numerosi gli utenti interessati ad affrontare gli acquisti online. Tra i settori attualmente in crescita online vi è infatti l’home decor e l’interior design, con oggetti decorativi e allo stesso tempo funzionali, dedicati all’ufficio e ricercati per il comfort. 

“Per creare un e-commerce di arredi serve una perfetta esperienza utente: la struttura deve essere intuitiva e facile da usare. Il sito può riportare un blog con consigli di arredo e interior design, per condividere le ultime tendenze del settore e aumentare così il pubblico – sostiene Valentino Bergamo, CEO di Calicantus – La presenza di schede tecniche facili da consultare e di visual sempre più immersivi sta rendendo alta la competitività nel settore.”

Fondamentale è dunque la qualità delle immagini e delle fotografie, che devono riprodurre al meglio i prodotti, inserendoli in contesti diversi per ispirare i visitatori. In questo senso è anche interessante valutare di integrare esperienze direaltà aumentata”, per permettere agli utenti di visualizzare i modelli 3D degli arredi direttamente nello spazio attorno a loro, tramite la fotocamera dello smartphone o del tablet.

Gli acquisti passano dal mobile

Altro fattore da tenere in considerazione è che gli smartphone si guadagneranno un volume di quasi 730 miliardi di dollari entro il 2025: il layout grafico e la composizione dei contenuti dovranno quindi tenere sempre più conto della visualizzazione in verticale e di click facilitati, con la possibilità di ingrandire i dettagli desiderati in alta risoluzione. Anche il social commerce e il live shopping, sperimentati durante la pandemia, sono trend fortemente in crescita: avvalendosi della collaborazione di influencer, brand ambassador e testimonial danno vita a momenti divertenti e di intrattenimento in grado di migliorare l’esperienza d’acquisto. 

Il lato green del Buyer’s Journey

Un’altra propensione riscontrata è l’attenzione dei consumatori rivolta alla salvaguardia dell’ambiente: non solo prodotti sostenibili e processi virtuosi di produzione e qualità. “Ad essere maggiormente premiate sono quelle aziende in grado di ridurre la quantità di plastica presente nel packaging o il volume degli imballaggi, così come formulare modalità di spedizione meno inquinanti – sottolinea Martina Alfano, responsabile logistics & customer care di Calicantus le consegne ecologiche infatti conquistano l’attenzione degli acquirenti, anche nel caso in cui comportino un allungamento dei tempi di spedizione: per l’8% dei casi ciò si traduce nell’essere disposti ad annullare l’ordine se non sono disponibili modalità di spedizione a basso impatto ambientale.” In questo scenario si aggiunge la predilezione per la più totale trasparenza sugli standard di scelta dei fornitori e altri soggetti lungo tutta la filiera produttiva, leva fondamentale su cui costruire una strategia per un ecommerce efficace.

I pagamenti digitali e le preferenze dei consumatori

Infine, per quanto riguarda il mondo dei pagamenti digitali, ad incidere sulle vendite sono trend quali il buy now pay later; la possibilità di scelta tra quante opzioni di pagamento possibili e l’implementazione dell’uso di wallet digitali come PayPal, ApplePay, Google Pay, che oggi rappresentano agli occhi dei consumatori i sistemi di pagamento più sicuri, per la privacy e riservatezza dei propri dati.

La trasformazione digitale come soluzione e opportunità di crescita

La digitalizzazione rappresenta dunque un volano per aumentare la competitività e rispondere in tempi brevi alle nuove esigenze del mercato e dei consumatori, che ricercano esperienze personalizzate e prodotti esclusivi da poter acquistare ovunque nel mondo. Si fa dunque necessario definire strategie integrate di brand awareness, per costruire un dialogo con l’utente, definire percorsi e processi d’acquisto attraverso un approccio omnicanale e migliorare la customer experience.

Calicantus è Merchant of Records di importanti aziende del design come Elica S.p.A., Ideagroup e FLOS S.p.A., per le quali si fa carico di tutte le operations dell’e-commerce: cura gli aspetti più delicati come customer care, logistica, spedizioni, resi e amministrazione, in totale outsourcing. In 15 anni di esperienza ha sviluppato un ecosistema strutturato fatto di persone, processi e tecnologie, che semplificano l’integrazione con i sistemi aziendali pre-esistenti, velocizzando il go-to-market per la vendita online omnicanale dei Brand.