• 10 Anni di Valore Digitale: What’s Next | calicant.us

    10 Anni di Valore Digitale: What’s Next

08 Maggio 2019

10 Anni di Valore Digitale: What’s Next

What’s Next

In uno scenario digitale in continua evoluzione ed in fortissima accelerazione nei prossimi anni stiamo guardando con particolare attenzione alle Tecnologie Esponenziali che potrebbero diventare asset strategici nei progetti digitali che sviluppiamo.

Le Tecnologie Esponenziali sono quelle tecnologie che non crescono in maniera lineare, ma che sono caratterizzate da rapide accelerazioni alimentate dall’impatto che hanno sul mondo e dai risultati raggiunti progressivamente a livello di business.

I 4 branch su cui si sta concentrando l'innovazione di ieri, oggi e domani sono:

  • Intelligenza Artificiale
  • Virtual Reality
  • Internet of Things
  • Block Chain

Vediamo insieme cosa sono e permettono di fare e come potremmo applicarle concretamente.

Intelligenza Artificiale

L'intelligenza artificiale (AI) è l'abilità di un computer di svolgere funzioni e ragionamenti tipici della mente umana in modo del tutto autonomo.

Esistono due teorie sull’intelligenza artificiale delle macchine: l’IA forte e l’IA debole.

Si parla di intelligenza artificiale debole quando un computer, o chiamiamolo pure robot, non sarà mai in grado di raggiungere le capacità intellettive umane.

I fautori, invece, della teoria dell’intelligenza artificiale forte, si spingono oltre e ipotizzano che un giorno le “macchine” avranno un’intelligenza propria, autonoma e indipendente, pari o superiore a quella umana.

È il caso di Sophia, l'androide sociale creato da Hanson Robotics Limited, una compagnia di hong kong che lavora sulla robotica, in collaborazione con Google Alphabet che ha curato lo sviluppo dell'Intelligenza Artificiale installata in lei.

Entro il 2025 un computer sarà in grado di pensare come un cervello umano e dobbiamo accettare il fatto che (non noi ma tra qualche generazione) ci sarà una piena integrazione tra umani e robot.

60 miliardi di dollari sono i ricavi stimati nel settore AI nel 2025 da Statista, un’enorme opportunità per le aziende per introdurre l’AI nei processi aziendali e ritagliarsi una fetta in questo mercato in continua espansione e fonte inesauribile di dati. L’AI permette infatti di raccogliere una quantità elevata di dati, disintermediando l’intervento umano e favorendo la Business Intelligence e l’Information Technology. La tecnologia supporta l’uomo nella raccolta ed elaborazione DEL dato e l’uomo si dedica alla creazione delle migliori strategie digitali partendo DAL dato.

Le applicazioni sono molteplici.

Ecommerce intelligente live e Ready to Shop

Tramite l'AI è possibile adattare l'e-commerce alle esigenze dell’utente, generando layout dinamici in base alla profilazione del comportamento dell'utente e ad analisi predittive si possono realizzare a partire dai dati raccolti.

Il percorso di lavoro è il seguente:

  1. Raccolta delle informazioni e delle azioni dell’utente. Il sito web può essere personalizzato a seconda del comportamento di navigazione, delle azioni e delle scelte dell’utente.
  2. Analisi predittiva delle opportunità e dei dati di visita. Il comportamento dell’utente può essere profilato attraverso analisi predittive in modo da ottimizzare e rendere più precisa la proposta commerciale grazie allo storico dei dati di visita.
  3. Profilazione degli interessi degli utenti. Attraverso la profilazione delle necessità degli utenti registrati, possono essere ottimizzate le proposte e le azioni di notifica sugli stessi, sugli interessi correlati e su quelli futuri.
  4. Layout dinamici in cambiamento permanente. Sulla base delle analisi dei dati in real time possono essere integrati pop up dinamici, cambiamenti di sfondo, interazioni con il Chatbot, notifiche e suggerimenti mirati sul percorso di navigazione.

Oltre alla creazione di Ecommerce intelligenti si possono realizzare altre soluzioni più snelle come i Chatbot per Facebook Messenger per orientare l'utente verso il sito dell’azienda, prodotti specifici in promozione oppure punti vendita fisici dove è distribuito il prodotto.

Una possibile applicazione per la moda prevede un Customer care virtuale e Soluzioni di Personal Shopping attraverso conversazioni fluide e confidenziali in grado di assistere e consigliare l’utente in un’appagante esperienza di shopping. Informare il cliente sugli ultimi capi arrivati e dove può trovarli, proporre suggerimenti di stile completi in base ai suoi gusti sono alcune delle possibili applicazioni.


Oppure per l’Automotive. Immagina di aiutare il tuo cliente facilitando la ricerca di una soluzione, fornendo assistenza personalizzata e migliorando l’esperienza di acquisto di un’auto o di un ricambio.

Virtual Reality


La virtual reality è una realtà immersiva. Ti immergi in un’esperienza virtuale indossando una tecnologia.

Oculus è la startup acquistata da Facebook nel 2014 per 2 miliardi di dollari che ha inventato Rift, la tecnologia di punta di questo mercato.

Continui investimenti milionari stanno potenziando questa tecnologia, con la miniaturizzazione delle componenti meccaniche ed elettroniche per per migliorare l'esperienza e l’aspetto video e audio con straordinari upgrade funzionali ed estetici..  

Il valore di mercato della VR entro il 2020 sarà di 40 miliardi di dollari ed i campi di applicazione sono anche in questo caso molteplici.

Automotive: puoi configurare la tua auto, scegliere le componenti, i materiali ed i colori che preferisci vivendo un’esperienza immersiva come se tu fossi in produzione e fare il test drive virtuale.

Musei: puoi approfondire la conoscenza di un'opera d'arte e del periodo storico in cui è stata realizzata raccogliendo informazioni sull’autore e sul suo stato d’animo quando l’ha creata.

Moda: Topshop, uno dei più rilevanti marketplace di moda al mondo, con più di 400 negozi diretti e in franchising e con fatturato di oltre 2 miliardi di sterline, ha utilizzato la VR per far vivere virtualmente una sfilata in prima fila a 4 ragazze fortunate, durante la quale potevano condividere ai propri followers il loro feedback via Instagram sedute nello store di Oxford Circus.


Internet of Things

Siamo nell’era dell’Internet delle cose e saremo sempre più connessi agli oggetti per condividere sempre più dati, in cambio di un buon servizio.

Uno dei modi per raccogliere dati, rendere automatiche alcune azioni manuali e accorciare i processi di acquisto è il Marketing vocale.

Oltre ai frigoriferi intelligenti, agli aspirapolvere robot o alle auto che si guidano da sole esiste un’opportunità concreta per le aziende per aumentare l’esperienza d’acquisto nella customer journey: Alexa e le Skill.

L'hardware si chiama Echo, il software è Alexa e le skill sono le app che puoi creare per utilizzare questo potente strumento vocale per personalizzare l'offerta ai tuoi potenziali clienti. Le skill sono per Alexa quello che le app sono per il tuo smartphone.

Anche in questo caso i campi di applicazione sono molteplici: puoi utilizzare Alexa per semplificare la tua vita di casa, integrandola con la domotica per spegnere luci, chiedere cosa manca in frigo o che tempo fa. Oppure puoi realizzare la tua skill in modo che i tuoi potenziali clienti possano trovare più velocemente i tuoi prodotti.

Se vendi un prodotto fisico (calzature ad esempio) potresti sviluppare una skill per un acquisto più veloce senza bisogno di collegarsi al tuo sito web e cercare manualmente il prodotto che stai cercando.

L’integrazione con il tuo sito web o con Amazon consente di ordinare ad Alexa di cercare il prodotto al posto tuo. “Alexa, trova un mocassino colore nero in pelle numero 44. Quando l’ha trovato presentando le varie marche puoi ordinarne l’acquisto immediato. E se sei già registrato puoi ricevere direttamente il prodotto a casa.

Il marketing vocale si sta rivelando un potente acceleratore di business e un canale marketing interessante da integrare in una strategia digitale.

5 Motivi per utilizzare Alexa e le Skill

  1. Oggi esserci è GRATIS, domani con ogni probabilità per essere visibili sarà necessario pagare l’advertising, come succede già sui canali a pagamento Google Ads, Amazon e Facebook;
  2. Negli ultimi 2 anni il 20% delle ricerche da mobile sono state fatte tramite comandi vocali;
  3. Più del 50% delle nuove generazioni hanno l’abitudine di usare i comandi vocali;
  4. In America, più di 40 milioni di individui ha un apparecchio come Amazon Echo in casa;
  5. Amazon è il leader assoluto del mercato della voce (62% degli apparecchi sono suoi) e resterà così a lungo.

“La voce sarà il prossimo social media.” Gary Vaynerchuk

Blockchain

Blockchain è una tecnologia meno “tangibile” delle precedenti, ma importantissima. E’ una delle invenzioni più disruptive degli ultimi anni. Tutto il mondo tech nei principali distretti tecnologici al mondo (Silicon Valley, Israele, Cina) e non solo si sta buttando in questo business. Questa tecnologia avrà un valore di 102 trilioni di dollari nel prossimo futuro, il triplo della valutazione attuale di internet.

Impatterà sull’economia e sulla nostra vita.

Viene definita come un sistema per la decentralizzazione e la validazione del dato che consente di rendere immutabili le registrazioni dei dati nel mondo della rete.

Blockchain viene spesso citata in ambito finanziario e associata ai Bitcoin. Svolge una funzione importante di validare le transazioni online per evitare frodi, hackeraggi ed altri azioni spiacevoli violazione dei dati e della privacy per utenti e aziende.

Funzionamento di una transazione basata sulla catena a blocchi

La Blockchain da certezza ai contratti ed al valore monetario di uno scambio.

La moneta non è duplicabile altrimenti perderebbe tutto il suo valore... non posso acquistare una scarpa e con la stessa moneta andare dal parrucchiere!!

Ipotizziamo che A voglia acquistare qualcosa da B:

  • La transazione online è rappresentata come un blocco
  • Il blocco viene trasmesso a tutti gli attori del network
  • Gli attori approvano la transazione come valida
  • Il blocco poi può essere aggiunto alla catena che fornisce un record di transazione indelebile e trasparente
  • I soldi vengono trasferiti da A a B

Campi di applicazione

Pensiamo a come possono essere regolati i diritti d’autore nell’editoria, nella musica o nella fotografia.

Kodak è uno dei casi storici più eclatanti: dopo 70 anni di leadership mondiale sul mercato fotografico, passando da 19 miliardi di dollari di fatturato nel 1990 a quasi 7 miliardi di debiti nell’ultima fase del mercato del rullino, dopo il tracollo abbraccia la Digital Transformation con il mondo delle criptovalute e della blockchain (from cameras to crypto)

Grazie alla partnership con WENN Digital, ha creato la piattaforma KODAKOne per tutelare i diritti di proprietà dei fotografi che possono grazie a questa invenzione concedere in licenza i loro lavori attraverso la piattaforma ed essere pagati con KODAKCoin, la moneta vrituale basata su Bitcoin.

Steven, le foto su uno schermo non le guarderà nessuno, fidati.

Questa è la frase che la Kodak disse a Steven Sasson, ingegnere del primo prototipo di macchina digitale.

La causa principale del fallimento non è da ritrovarsi quindi in un declino della qualità del prodotto, ma in un’errata lettura del mercato, un’intrinseca difficoltà nel pensare ad un’economia basata sul digitale.

Blockchain porta sul mercato i seguenti benefici:

  • Affidabilità grazie alla decentralizzazione del dato
  • Trasparenza: tutti sanno cosa è passato da chi a chi
  • Sicurezza informatica per combattere i traffici illegali
  • Immutabilità del dato: le transazioni sono definitive, senza alcuna possibilità di essere modificate o annullate sulla rete

Oggi la buona notizia è che l'80% dei dati è ancora da strutturare e più del 95% ancora da decentralizzare e validare con sistemi di Intelligenze artificiali AI e sistemi di Blockchain.

Le ricerche di Gartner descrivono uno scenario in cui entro il 2020 la maggior parte delle imprese utilizzerà il digitale per rinnovare l’80% dei processi interni, dei prodotti e servizi sviluppati in precedenza.

Il futuro e' una sfida aperta, l'innovazione avrà un andamento esponenziale e se vogliamo costruire un futuro di business roseo è nostro dovere iniziare a ragionare su queste tecnologie.

E voi cosa farete? Sarete tra le aziende che abbracceranno il cambiamento e l’innovazione?

Se sei interessato ad approfondire i temi trattati in questo articolo contattami. Ti lascio i miei riferimenti. Sarò felice di supportarti insieme al team di Calicantus.

Nel frattempo ti lascio:

  • Video integrale dello speech

  • Presentazione completa

 

Andrea Mazzon

Andrea Mazzon

Business Development Manager
andrea.mazzon@calicant.us
+39 393 2879552

Raccontaci il tuo progetto

Coltiveremo la tua idea per trasformarla in nuove opportunità