03 Marzo 2015

Come tutelarsi da acquisti fraudolenti sul proprio sito e-commerce

Come tutelarsi da acquisti fraudolenti sul proprio sito e-commerce

Per chi opera nel settore del commercio online è di fondamentale importanza riuscire a stabilire delle regole e dei sistemi di sicurezza in grado di individuare eventuali tentativi di acquisto fraudolenti.
L'utilizzo di carte di credito clonate o rubate è purtroppo un fenomeno esistente che ancora non è stato possibile sconfiggere, tuttavia esistono delle buone pratiche per poter, se non eliminare, comunque arginare le problematiche derivanti da tale comportamento fraudolento.

UTILIZZARE GATEWAY DI PAGAMENTO AFFIDABILI E CERTIFICATI

Il principale elemento cui prestare attenzione ricade nella scelta del gateway di pagamento utilizzato per mettere in comunicazione il proprio negozio e-commerce con il circuito di credito desiderato.
Esistono diverse soluzioni da poter adottare in funzione dei volumi di vendita generati e di altri parametri significativi, tuttavia è importante che tale gateway abbia una solida reputazione e adotti tutte le tecnologie più up to date in fatto di sicurezza informatica.

BUONE PRATICHE DA ADOTTARE:
Una volta definito il proprio gateway di pagamento è però necessario definire una serie di comportamenti e buone pratiche da adottare per capire se gli ordini che si stanno ricevendo sono legati ad una qualche azione potenzialmente dannosa.

ORDINI CUI PRESTARE ATTENZIONE:
Vengono qui riportate le tipologie di ordine considerate come potenzialmente sospetto. Naturalmente non è detto che il verificarsi di una delle seguenti condizioni sia necessariamente associabile ad un tentativo di ordine fraudolento, tuttavia si tratta di segnali che richiedono un certo grado di attenzione.
- Ordini che richiedono la spedizione a terze persone, diverse da quelle che hanno fatto l'ordine
- Ordini effettuati da persone con nominativi differenti ma che richiedono la spedizione allo stesso indirizzo
- Ordini per quantità multiple di uno stesso prodotto
- Numerosi ordini effettuati da uno stesso cliente in un breve periodo di tempo
- Ordini contenenti richieste di consegna urgenti
- Richieste di consegna a servizi di casella postale

IMPOSTARE FILTRI DI MONITORAGGIO:
Una buona pratica da adottare è quella di impostare specifici filtri di monitoraggio in grado di informarci automaticamente al verificarsi di una condizione considerata come potenzialmente sospetta.
- Impostare filtri in grado di riassumere i principali trend di acquisto
- Impostare filtri per portare alla luce eventuali acquisti con importi particolarmente elevati
- Impostare filtri per evidenziare utenti che effettuano pagamenti multipli
- Impostare filtri per far emergere se vi sono più utenti che richiedono la spedizione allo stesso indirizzo
- Impostare un filtro per consentire un numero massimo di transazioni per parametri noti, come nome, indirizzo di spedizione, IP, ecc.

PROFILAZIONE DEGLI UTENTI:
Di concerto alle azioni di cui sopra, è necessario applicare una profilazione agli utenti con l'obiettivo di arginare eventuali comportamenti illeciti.
- Creare una black-list con tutti gli eventuali comportamenti sospetti verificatisi nel tempo
- Bloccare i rimborsi automatici ai contatti ricompresi nella black-list
- Bloccare automaticamente i pagamenti eseguiti da uno stesso utente in un periodo di tempo eccessivamente ristretto

Mauro Ventura

Raccontaci il tuo progetto

Coltiveremo la tua idea per trasformarla in nuove opportunità